logo

AGENZIA NAZIONALE DI VALUTAZIONE
DEL SISTEMA UNIVERSITARIO E DELLA RICERCA

Home > Attività > AFAM > Valutazione Corsi II Livello AFAM

Valutazione Corsi II Livello AFAM

Con il DM n. 14 del 9 gennaio 2018 sono stati definiti i criteri per la messa ad ordinamento dei corsi biennali sperimentali già autorizzati e per l’accreditamento di nuovi bienni ordinamentali nel settore AFAM.

Per quanto attiene il settore pubblico è prevista una priorità nell’avvio delle procedure relativamente alla messa ad ordinamento dei bienni già autorizzati in via sperimentale, per le quali non è stato previsto un coinvolgimento dell’ANVUR. La valutazione dell’Agenzia è richiesta nelle procedure di autorizzazione di nuovi corsi di studio biennali di secondo livello.

L’art. 8 del Decreto prevede che, già a partire dal 2018, la richiesta di accreditamento iniziale di nuovi corsi di secondo livello da parte delle Istituzioni, verrà esaminata dal Ministero e, per quanto di competenza, dall’ANVUR “sulla base dei seguenti elementi:

  • parere rilasciato dai Comitati di cui all’art. 6, comma 5, limitatamente agli Istituti musicali di studi superiori interessati;
  • possesso dei requisiti didattici e di qualificazione della ricerca;
  • valutazione relativa alla sussistenza di dotazioni edilizie e strumentali che devono avere carattere di stabilità;
  • valutazione, dal punto di vista quantitativo e qualitativo, della docenza da impegnare nei corsi commisurata al numero e alla tipologia delle attività formative e rapportata al numero degli studenti iscrivibili;
  • valutazione relativa alla sussistenza di adeguate risorse finanziarie con l’obiettivo di verificare la sostenibilità e la qualità complessiva dell’Istituzione e dei corsi con particolar riguardo alla congruità delle risorse economiche previste per la docenza in rapporto alla tipologia dei corsi da attivare;
  • organizzazione dell’istituto coerente con i principi organizzativi di cui  D.P.R. n. 132/2003”.

Linee Guida per l’accreditamento dei nuovi Corsi di II livello biennali AFAM (in vigore)

Per l’a.a. 2019/2020 le proposte di nuova attivazione di corsi accademici di secondo livello, dovranno pervenire per il tramite della apposita piattaforma informatica dal 3 aprile al 10 maggio 2019.

Si ricorda che, ai sensi dell’art.2 comma 2 del DM n. 14/2018, anche in coerenza con le indicazioni già fornite nei decorsi anni accademici relativamente alla possibilità dell’ampliamento dell’offerta formativa, l’attivazione di un nuovo corso di diploma di secondo livello potrà essere proposto da tutte le Istituzioni come prosecuzione degli studi di trienni già formalmente autorizzati presso la medesima Istituzione. In conseguenza di ciò in riferimento all’a.a. 2019/2020 non potranno essere avanzate proposte di attivazione di bienni qualora i trienni di riferimento non siano giunti, nel corso del corrente anno accademico, almeno al terzo anno di attivazione.

Si precisa, inoltre, che per le Istituzioni non statali autorizzate a rilasciare titoli AFAM (ex art. 11 DPR 212/2005) nuovi corsi potranno essere autorizzati solo al termine del terzo anno di attività degli stessi e successivamente alla valutazione positiva da parte dell’ANVUR.

Al fine di agevolare la procedura, nelle more dell’emanazione del parere dell’ANVUR circa la valutazione periodica di cui sopra, si consente comunque alle Istituzioni di presentare in questa fase l’istanza per l’attivazione di nuovi corsi relativi all’a.a. 2019/2020.

Il parere dell’ANVUR, relativo alla richiesta di attivazione del nuovo corso, sarà pertanto condizionato all’esito positivo della valutazione periodica dei corsi già autorizzati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi