logo

AGENZIA NAZIONALE DI VALUTAZIONE
DEL SISTEMA UNIVERSITARIO E DELLA RICERCA

Home > FAQ VQR 2004-2010 > Soggetti Valutati

Soggetti Valutati

  • Come si imputano i dati del personale in mobilità?

    Deve essere fornita la lista nominativa dei soggetti che nel corso del settennio: sono entrati in servizio nell’università o ente di ricerca hanno avuto una promozione di ruolo (da ricercatore a PA, da PA a PO o analogamente per gli enti di ricerca) si sono trasferiti da altre strutture.

  • Quanti prodotti devono sottoporre gli assistenti?

    Il Bando esplicita che gli assistenti devono sottoporre tre pubblicazioni.

  • I docenti che sono andati in pensione dopo la data del 7 novembre 2011 rientrano nella VQR?

    Sì. Si tratta di personale in servizio alla data del Bando.

  • I docenti che risultano in congedo o aspettativa per le cause previste dal DPR 382/80 (es. mandato parlamentare, sindaco etc.) alla data del Bando sono soggetti alla valutazione? I docenti che risultano in congedo per malattia o maternità alla data del Bando sono soggetti alla valutazione?

    Nel bando non si distingue tra congedo per malattia o maternità e congedo ai sensi del DPR 382. Quindi, se il congedo o l’aspettativa mantengono la condizione di “essere in servizio” si ricade nelle condizioni del bando legate alla durata del congedo nel settennio oggetto della valutazione. “Nel caso di periodi di congedo avvenuti nel settennio ai sensi dell’articolo 13 del DPR 382 del 1980 o, comunque, per motivi estranei allo svolgimento di attività di ricerca, quali maternità, congedo parentale, malattia, ecc., il numero di prodotti da presentare è ridotto di 1/3 rispetto al valore indicato nella Tabella 3 per congedi di durata complessiva compresa fra 2 e 4 anni, e di 2/3 per congedi di durata complessiva compresa fra 4 e 6 anni. Per congedi superiori ai 6 anni si è esentati dall’esercizio di valutazione. Il numero di prodotti attesi risultante, se decimale, si arrotonda per difetto”. Se invece essere in congedo implica la sospensione dall’essere in servizio, allora in entrambi i casi non rientrano.

  • Il Centro di Ricerca è un Ente di ricerca? Un Dipartimento che investe in Centri di Ricerca è premiato in termini di almeno uno degli indicatori di valutazione?

    La valutazione prenderà ad oggetto qualunque struttura interna sia accreditata come tale dall’ateneo. Se il Centro di ricerca è quindi interno all’ateneo, verrà valutato come ogni altra struttura dipartimentale.Se il Centro di ricerca è invece autonomo e ha personale proprio può chiedere la valutazione come ente di ricerca non vigilato dal MIUR, con le procedure del caso. In questo caso sarà possibile per i docenti dell’ateneo che risultino affiliati al Centro con un incarico formale sottoporre tre pubblicazioni anche a favore dello stesso in aggiunta a quelle per l’ateneo. La creazione di Centri rientra nelle attività ordinarie di ricerca dei dipartimenti e come tale non costituisce elemento separato di valutazione.

  • Gli enti di ricerca non vigilati dal MIUR come possono entrare nella VQR?

    Compilando il modulo di domanda pubblicato sul sito entro il 15 dicembre 2011. Il costo della partecipazione per gli enti non vigilati è determinato in un importo minimo fisso di Euro 20.000 (indipendentemente dal numero di prodotti) e in Euro 100 per ogni prodotto eccedente il numero di 200.

  • I Professori incaricati interni ed i Professori Ordinari del ruolo ad esaurimento sono compresi tra i soggetti valutati?

    Sì, entrambe le qualifiche sono comprese tra i soggetti valutati dalla VQR.

  • Il personale Universitario, compreso tra i soggetti valutati, che alla data del 07/11/2011 era collocato in aspettativa senza assegni, ai sensi dell'art. 12 del D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382, presso un Ente di Ricerca, compreso tra le strutture valutate, quanti prodotti dovrà presentare per l’Ente, e quanti per l’Università?

    Il personale universitario in queste condizioni deve presentare sei prodotti per l'ente di ricerca e va accreditato dall'università con zero prodotti. Tutte le Università che hanno già chiuso l'accreditamento e che hanno personale che rientra in questa casistica, possono chiedere ad ANVUR la riapertura della procedura di accreditamento e ridurre il numero di prodotti attesi, concludendo le operazioni entro il 6 febbraio.

  • I soggetti valutati che, alla data del bando, si trovino in aspettativa senza assegni, ai sensi dell’art.12 del DPR 382/80, dalla università di origine, ed operanti in un’altra università, da chi vanno accreditati?

    Tali soggetti vanno accreditati dall’Università in cui effettivamente operano alla data del bando. Tutte le Università che hanno già chiuso l'accreditamento e che hanno personale che rientra in questa casistica, possono chiedere ad ANVUR la riapertura della procedura di accreditamento e segnalare al CINECA (vqr@cineca.it) la necessità di spostare quelle persone. Si ricorda che l'intera operazione va conclusa entro il 6 febbraio.

  • Come devono essere considerati i dottorandi che sono affiliati agli enti di ricerca ai fini della valutazione delle strutture?

    I dottorandi possono essere conteggiati sia dalla università che dall’ente di ricerca: sono quindi ammesse duplicazioni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi