logo

ITALIAN NATIONAL AGENCY
FOR THE EVALUATION OF UNIVERSITIES AND RESEARCH INSTITUTES

Home > Sergio Benedetto

Sergio Benedetto

Sergio Benedetto

Dati Biografici

Sergio Benedetto è nato a Torino il 18 gennaio 1945. Ha conseguito la maturità presso il Liceo Classico Vincenzo Gioberti di torino nel 1964. Si è laureato in Ingegneria Elettronica (summa cum laude) presso il Politecnico di Torino nel 1969. Dal 1970 al 1979 ha svolto attività didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni del Politecnico di Torino, prima in qualità di borsista e poi di incaricato esterno. Nel 1980 ha vinto il concorso nazionale per professore ordinario in telecomunicazioni ed è stato chiamato a ricoprire la cattedra di Radiotecnica presso l’Università di Bari. Dal 1984 al 2011 è stato Professore Ordinario di Telecomunicazioni presso il Politecnico di Torino. È coniugato, ha tre figli e quattro nipoti. Pratica il tennis, lo sci alpinismo e il trekking alpinistico.

Attività di ricerca

Sergio Benedetto ha iniziato la sua attività di ricerca nel settore delle telecomunicazioni nel 1970. Ha pubblicato oltre 300 articoli sulle più importanti riviste e congressi del settore. È coautore dei libri Teoria dei Segnali Determinati (Boringhieri, 1977), Teoria della Probabilità e Variabili Casuali (Boringhieri, 1980), Digital Transmission Theory, Prentice Hall, 1987, Optical Fiber Communications Systems, Artech House, 1996, e Principles of Digital Communications with Wireless Applications, Plenum, 1999. Detiene 6 brevetti internazionali.

Sergio Benedetto ha fondato due gruppi di ricerca presso il Politecnico di Torino, il primo sulle telecomunicazioni via radio e il secondo sui sistemi di telecomunicazioni in fibra ottica. Alla guida dei ricercatori dei due gruppi, ha diretto decine di progetti di ricerca finanziati da enti pubblici nazionali (CNR, MIUR, ASI, Centro Ricerche RAI) e internazionali (European Space Agency, ComSat, NASA), e da industrie del settore telecomunicazioni (Qualcomm, Alenia Spazio, Lucent Technologies, Huawei, Ericsson, Nokia, Telespazio, Pirelli Cavi, Italtel, Marconi, Siemens, Titan, ecc). Ha contribuito alla standardizzazione dei codici di canale del sistema cellulare di terza generazione UMTS, del Consultative Committee for Space Data Systems (CCSDS), e del nuovi sistemi di diffusione televisiva digitale sia terrestre (DVB-T2) e satellitare (DVB-S2).

Sergio Benedetto è il Direttore del Centro di Eccellenza interdipartimentale CERCOM (Centro di Eccellenza nelle Comunicazioni Multimediali) del Politecnico di Torino, finanziato nel 2001 per 2,96 milioni di Euro con un bando competitivo dal MIUR. Nel 2002 un progetto di ricerca triennale diretto dal professor Benedetto e costituito da partners accademici e industriali (PRIMO, Piattaforme Riconfigurabili per Interoperabilita in MObilità) ha ricevuto un finanziamento di 11,2 milioni di Euro dal MIUR a valere sul primo bando FIRB (Finanziamento Ricerca di Base). Dal marzo 2004 al marzo 2008 Sergio Benedetto ha diretto NEWCOM (Network of Excellence in Wireless COMmunications), una rete di eccellenza con 59 partners comprendenti le migliori università europee e industrie del settore wireless finanziata dalla Commissione Europea per 8 milioni di Euro nell’ambito del Sesto Programma Quadro. Dal 2008 il professor Benedetto dirige NEWCOM++, una nuova rete di eccellenza che comprende 17 partners, finanziata dalla Commissione Europea ell’ambito del Settimo Programma Quadro.

Le pubblicazioni di Sergio Benedetto hanno ricevuto oltre 10.000 citazioni, con circa 1.000 citazioni per due di esse. Il suo indice “h” di Hirsch è di 37, e il suo nome è fra gli 86 ricercatori italiani (5 nel settore telecomunicazioni) qualificati come “ISI highly cited researchers”.

Sergio Benedetto ha acquisito una vasta notorietà internazionale per i suoi contributi fondamentali nel campo dei codici correttori di errore per le trasmissioni numeriche. In questo settore, ha formato una generazione di ingegneri delle maggiori industrie mondiali tramite corsi di educazione permanente organizzati dalla CEI (Continuing Education Institute) in Europa e dall’Universotà di California di Los Angeles (UCLA).

Esperienze internazionali

Sergio Benedetto ha trascorso un anno come professore invitato presso il System Science Department dell’ Università di California, Los Angeles, sei mesi presso l’Università di Christchurch (Nuova Zelanda) finanziato dalla fondazione Erskine, ed è stato Professore Aggiunto presso l’Ècole Nationale Superieure de Telecommunications di Parigi.

È stato Area Editor per la rivista IEEE Transactions on Communications negli anni 1998-2003, è un Advisory Member della rivista giapponese IEICE Transactions on Fundamentals of Electronics, Communications and Computer Sciences. Ha organizzato in qualità di Technical Chairman il Communication Theory Symposium a ICC 2001 e ICC 2006, e in qualità di General Chairman il Communications Theory Workshop nel 2004. Dal 2002 al 2005 è stato Chairman del Communication Theory Committee della Communications Society dell’ IEEE. Nel 2005 è stato eletto Vice President for Technical Activities dell’ IEEE Communication Society, nel 2007 è stato eletto Vice President for Publications dell’ IEEE Communication Society, e nel 2009 è stato eletto Vice President for Member relations dell’ IEEE Communication Society.

Ha fatto parte di collegi per il dottorato di ricerca in svariate università in Europa e nel mondo.

Premi e riconoscimenti

Sergio Benedetto è Fellow dell’ IEEE, membro dell’Accademia delle Scienze di Torino, ha ricevuto il “Premio Siemens per le Telecomunicazioni” al Congresso International Conference on Communications di Genova nel 1973, il “Premio Bianchi” dell’Associazione Elettrotecnica Italiana (AEI) nel 1974, il “Premio Bonavera dell’Accademia delle Scienze di Torino” nel 1976, la “Gold Medal Award of Siemens Telecomunicazioni” negli anni 1993 e 1995, il Premio Internazionale “Italgas International Prize for Research and Technological Innovation” nel 1998, il “Cristoforo Colombo International Award for Communications” dalla Città di Genova nel 2006, e lo “IEEE Communications Society Edwin Howard Armstrong Award” nel 2008.

Esperienze di gestione e valutazione

Sergio Benedetto è stato membro del Consiglio di Amminstrazione del Politecnico di Torino dal 1986 al 1991 e dal 1995 al 2003, membro della giunta dell’Alta Scuola Politecnica (una iniziativa di eccellenza congiunta deli Politecnici di Milano e di Torino) dal 2006 al 2010, membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris dal 1993 al 2005, membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Superiore per le ICT Mario Boella dal 2000 al 2004, e membro del Consiglio di Amministrazione del Consorzio COREP (Consorzio per la Ricerca e l’Educazione Permanente) dal 1988 al 1990. Negli anni 2006-2007 è stato membro della Commissione Internazionale per il Piano Strategico del Politecnico di Torino.

Dal 2004 dirige la “Commission Telecommunications” dell’Università Supelec di Parigi, e fa parte del Comitato Scientifico della stessa scuola. La Commissione è incaricata di valutare le attività di Supelec nel settore telecomunicazioni. Dal 2008 fa parte del Comitato Scientifico di Digiteo, una fondazione francese per la Ricerca nel Settore delle ICT cui sono consorziati vari enti accademici e industriali francesi della regione parigina.

Dal 1985 ad oggi è stato membro di vari Comitati Tecnici presso la finanziaria regionale piemontese Finpiemonte per la valutazione di progetti di ricerca e sviluppo presentati da piccole e medie imprese piemontesi in risposta a bandi finanziati dalla regione e dalla Commissione Europea. È membro dal 2007 del Comitato Tecnico Internazionale per la valutazione dei progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito del Consorzio Europeo MANUNET, cui partecipano 22 regioni partners in rappresentanza di 13 regioni Europee.

Nel 2009/2010 è stato membro della Commissione di Garanzia per la valutazione dei Progetti PRIN 2008 del MIUR.

Nel 2010 è stato incaricato dalla Fondazione per Scienza e la Tecnologia del Portogallo (FCT) di valutare l’attività dei tre più importanti laboratori portoghesi nel settore delle ICT (IT for Telecommunications, INESC-ID e INESC-Porto for Systems and Computer Engineering).

Ha svolto attività di valutazione di progetti di ricerca per numerosi enti pubblici internazionali, quali il MIUR, la National Science Foundation, la Fondazione per il Finanziamento della Ricerca Belga, la Commissione Europea, ecc.