logo

AGENZIA NAZIONALE DI VALUTAZIONE
DEL SISTEMA UNIVERSITARIO E DELLA RICERCA

Home > Amministrazione Trasparente > Altri contenuti > Accesso documentale

Accesso documentale

La legge 7 agosto 1990, n. 241 disciplina le modalità e i limiti per l’accesso agli atti e ai documenti amministrativi. Ai sensi dell’art. 22 della menzionata legge, tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata, possono richiedere l’accesso ai documenti collegati.

Con Delibera del Consiglio Direttivo n. 295 del 21 dicembre 2023, l’Agenzia ha adottato il proprio Regolamento sull’accesso documentale, civico semplice e civico generalizzato.

Si può prendere visione dei documenti o chiederne copia (in tal caso, ai sensi della normativa vigente, è previsto il pagamento dei costi di riproduzione e dei diritti fissi, come da apposito tariffario), ottenendo risposta entro un termine stabilito. Esistono alcuni limiti e restrizioni al diritto di accesso ai documenti e alle informazioni che sono legate, ad esempio, alla necessità di tutelare il diritto alla riservatezza di soggetti terzi. Si può accedere in due modi:

Informalmente: presentando richiesta motivata anche solo verbale presso l’Ufficio che detiene l’atto o l’informazione. L’interessato dovrà fornire la propria identità e ogni riferimento utile per l’individuazione del documento richiesto. L’ufficio risponde immediatamente e senza formalità.

Formalmente: presentando richiesta scritta e motivata debitamente sottoscritta, che contenga anche i dati anagrafici e gli estremi del documento di riconoscimento del richiedente, da esibire all’atto della richiesta, utilizzando l’apposito modulo di richiesta (versione word, versione pdf)