Su questo sito potremo usare dei cookies. Navigandolo accetti espressamente il loro utilizzo.

anvur logo ENQAlogo
Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca
Nell'estate del 2013 l'Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) ha acquisito nuove competenze in materia di valutazione delle attività amministrative degli Atenei e degli Enti di Ricerca vigilati dal MIUR.
Affiancando questa nuova attività alle proprie funzioni di valutazione esterna della didattica e della ricerca, l’Agenzia è ora in condizione di svolgere il proprio ruolo in una prospettiva sistemica.
Appena ricevuto il nuovo compito, l’ANVUR ha intrapreso un'analisi dei sistemi di gestione della performance intessendo uno stretto dialogo con le università e gli enti. Nel frattempo il Governo e il Parlamento hanno avviato un processo di riforma della Pubblica Amministrazione che influenzerà anche il modus operandi dell’accademia e della ricerca italiana. La nuova norma prevede che l’ANVUR agisca seguendo gli indirizzi del Dipartimento della Funzione Pubblica, che è attualmente impegnato nella revisione delle procedure di valutazione della performance secondo quanto previsto dall’art.19 comma 10 del d.l. 90/2014 convertito, con modificazioni, dalla legge 114/2014.
Il workshop mira a mettere in luce i casi più significativi di applicazione del D.Lgs. 150/2009 nel settore università e ricerca, anche confrontandoli con esperienze provenienti da altri ambiti della pubblica amministrazione. Il sistema di valutazione del comparto si candida infatti a precorrere l’iter riformatore attualmente in via di definizione in Parlamento, forte di una cultura della valutazione tra le più avanzate del vasto panorama delle pubbliche amministrazioni italiane. 
L’obiettivo dell’incontro è condividere con istituzioni centrali, organi di governo e dirigenti responsabili, l’approccio valutativo proposto da ANVUR nelle Linee Guida per la gestione della performance delle università statali italiane, e degli Enti Pubblici di Ricerca, affinché risulti conforme allo spirito della riforma e diventi davvero funzionale al miglioramento continuo delle performance amministrative di università ed enti di ricerca.