Su questo sito potremo usare dei cookies. Navigandolo accetti espressamente il loro utilizzo.

anvur logo ENQAlogo
Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca

Torna Indietro

Il Presidente: Filippo Giorgi

04-Giorgi foto

helvetica,sans-serif;">(CV dettagliato disponibile dal link: http://www.ictp.it/media/270165/fgvita.pdf)


Dati Biografici

Filippo Giorgi è nato a Sulmona (AQ) il 9 Febbraio 1959. Ha conseguito la Licenza di Maturità presso il Liceo Classico Ovidio di Sulmona nel 1977. Si è laureato in Fisica (summa cum laude) presso l’Universita’ degli Studi dell’Aquila nel 1982. Ha ottenuto un dottorato (PhD) in Scienze Geofisiche (area Scienze dell’Atmosfera) nella School of Geophysical Sciences del Georgia Institute of Technology, Atlanta, Georgia, USA, nel 1986. Dal 1986 al 1998 ha svolto attivita’ di ricerca prima come post-doctoral fellow (fino al 1987) e poi come research scientist nella Climate and Global Dynamics Division del National Center for Atmospheric Research (NCAR), Boulder, Colorado, USA. Nel 1998 si e’ trasferito nel Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (Centro Internazionale di Fisica Teorica, ICTP) di Trieste, dove e’ stato prima responsabile del Gruppo di Fisica del Clima e poi, dal 2005, della Sezione di Fisica della Terra.


Attività di ricerca

Filippo Giorgi conduce la sua attivita’ di ricerca nelle seguenti aree: modellistica e analisi del clima, dalla scala globale a quella regionale, cambiamenti climatici e relativi impatti su ecosistemi e vari settori della societa’, interazioni fra la chimica della’atmosfera, gli aerosol atmosferici ed il clima, interazione fra il clima e la biosfera.

Negli ultimi anni 80 e inizi anni 90 Giorgi con il suo team di ricerca dell’NCAR e’ stato il pioniere della modellistica climatica a scala regionale, ed ha sviluppato il primo modello climatico regionale ad area limitata. Questo modello, chiamato RegCM, viene tutt’ora ulteriormente sviluppato dal suo team dell’ICTP ed e’ uno dei piu’ usati dalla comunita’ scientifica internazionale. Viene usato per una vasta gamma di progetti e applicazioni, da studi di processi climatici regionali, a simulazioni di climi regionali passati, presenti e futuri. Giorgi ed il suo team hanno formato, e coordinano, una vasta rete di scienziati (oltre 750) che usano il modello RegCM o i dati prodotti da questo modello.

Negli anni 80 Giorgi ha fatto parte del team dell’NCAR che ha sviluppato il primo modello globale accoppiato clima/aerosol con applicazione allo studio degli effetti climatici di una guerra nucleare globale, il cosidetto “Inverno Nucleare (Nuclear Winter)”.

Giorgi e’ uno dei massimi esperti sui cambiamenti climatici a scala regionale, campo in cui, oltre alla modellistica, ha sviluppato tecniche innovative di analisi, come il “model weighting” e lo sviluppo di indicatori combinati di cambiamento climatico regionale.

Filippo Giorgi e’ autore o co-autore di oltre 220 articoli in riviste scientifiche internazionali “peer reviewed”. I suoi articoli hanno ricevuto piu’ di 10,000 citazioni ed il suo “h” index (o indice Hirsch) e’ di 55 (dati dalla ISI Web of Science). Giorgi e’ anche inserito nella lista degli “ISI Highly Cited Scientist”, unico Italiano nel campo delle Scienze della Terra (Geoscience), il che lo colloca nel top 0.5% di questa categoria. Sotto la sua leadership, la sezione di Fisica della Terra dell’ICTP e’ cresciuta da poche unita’ nel 1998 a piu’ di 25 ricercatori che lavorano in molte aree delle Scienze della Terra. Durante la sua carriera Giorgi e’ stato Principal Investigator o Co-Investigator di 26 progetti scientifici finanziati dagli Stati Uniti, dalla Comunita’ Europea o da enti privati.    


Esperienze internazionali

Filippo Giorgi ha ottenuto un dottorato nella School of Geophysical Sciences del Georgia Institute of Technology di Atlanta, Georgia, USA, dove ha vissuto dal 1983 al 1986. Ha poi svolto le sue attivita’ di ricerca dal 1986 al 1998 nel National Center for Atmospheric Research (NCAR), di Boulder, Colorado, uno dei centri di ricerca piu’ avanzati al mondo nel campo della scienza del clima. L’ICTP, nel quale Giorgi e’ responsabile della sezione di Fisica della Terra, e’ un istituto a carattere internazionale di cui una missione primaria e’ quella di contribuire alla crescita della ricerca avanzata nei  paesi in via di sviluppo. In questo ruolo, Giorgi e’ in contatto con una vasta rete internazionale di ricercatori.

Filippo Giorgi ha contribuito alla stesura di tutti e cinque i rapporti sui cambiamenti climatici del Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) come Contributing Author (primo rapporto del Working Group I), Lead Author (secondo rapporto del Working Group I, quinto rapporto del Working Group II, tutt’ora in fase di realizzazione), Coordinating Lead Author  (terzo rapporto del Working Group I) e membro del comitato esecutivo (Bureau) (quarto rapporto). Giorgi e’ tutt’ora membro del WMO/ICSU/IOC Joint Scientific Committee (JSC), che coordina i principali programmi di ricerca del World Climate Research Program (WCRP). E’ stato membro del JSC/CLIVAR Working Group on Climate Modeling (WGCM) dal 2005 al 2010 e co-chair della Task Force on Regional Climate Downscaling (TFRCD) che supervisiona il progetto internazionale COordinated Regional Downscaling Experiment (CORDEX) dal 2008 ad oggi. Giorgi e’ membro di vari committees, advisory boards e progetti internazionali e ogni anno partecipa a numerose conferenze e workshop internazionali.  
 

Premi e riconoscimenti

Filippo Giorgi e’ stato co-recipiente del Premio Nobel per la Pace del 2007 come membro del comitato esecutivo dell’IPCC. E’ incluso nell ISI Highly Cited Scientist list per la Fisica della Terra (Geoscience), ha ricevuto il Premio Dante Alighieri nel 2008 e la Medaglia D’oro al Valor Civile dalla Provincia dell’Aquila nel 2008.
 

Esperienze di gestione e valutazione

Filippo Giorgi e’ stato responsabile del gruppo di Fisica del Clima dell’ICTP dal 1998 al 2005 e della sezione di Fisica della Terra dal 2005 ad oggi. Nella sua carriera e’ stato supervisore scientifico di oltre 30 fra studenti, post-doctoral fellows e giovani ricercatori, sia negli Stati Uniti che nell’ICTP.

Ha partecipato alla valutazione scientifica di istituti come il Royal Netherlands Meteorological Office (2004) ed il Cyprus Institute for Environment, Energy and Water (2011) ed e’ nello scientific advisory board del Catalan Institute for Climate Science, CINECA, ed il programma MedCLIVAR.

Dal 2008 Giorgi e’ uno degli editors della rivista scientifica internazionale Climate Research e ogni anno e’ revisore di 20-25 articoli scientifici per riviste che includono anche Nature, Science e Proceedings of the National Academy of Sciences.

Torna Indietro