Su questo sito potremo usare dei cookies. Navigandolo accetti espressamente il loro utilizzo.

anvur logo ENQAlogo
Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca
 
 
Dati Biografici
Fabio Beltram è nato a Gorizia il 9 giugno 1959. Si è laureato con lode in Fisica all’Università di Bologna e, sempre con lode, in Ingegneria Elettronica all’Università di Trieste. 
Subito dopo il servizio militare e uno stage presso il CNR, si è trasferito negli USA dove ha svolto la sua attività ai Laboratori Bell della AT&T a Murray Hill, NJ, dal 1986 al 1991. Tornato in Italia ha fondato e diretto la Quantum Device Division del Laboratorio TASC-INFM a Trieste per poi prendere servizio alla Scuola Normale Superiore dove è tuttora in qualità di professore ordinario di Fisica della Materia. 
È stato Vice Direttore della Scuola Normale Superiore dal 2005 al 2010 e, quindi, Direttore dal 2010 fino alla sua nomina nel Consiglio Direttivo dell’ANVUR nel 2016.
 
Attività di ricerca
Fabio Beltram svolge attività di ricerca su un ampio spettro di tematiche nel campo della nanoscienza e della fisica della materia. I suoi risultati sono apparsi in oltre quattrocento pubblicazioni su riviste internazionali e brevetti. Dalla tesi di laurea in fisica in poi si è sempre interessato alla fisica e alle applicazioni delle eterostrutture e delle nanostrutture di semiconduttori e ibride superconduttore-semiconduttore. In questi ambiti ha rivolto la sua attenzione alle proprietà elettroniche e optoelettroniche dei sistemi a bassa dimensionalità sia nel limite di singole particelle, sia in configurazioni in cui è preponderante l’impatto delle interazioni elettrone-elettrone. 
In modo crescente, anche grazie al rafforzamento e all’ampliamento delle iniziative legate al Laboratorio NEST da lui fondato presso la Scuola, Fabio Beltram negli ultimi anni ha svolto attività di ricerca in biofisica molecolare per applicare le sue conoscenze sulla nanoscienza a questioni rilevanti nell’ambito della nanobiotecnologia e della biomedicina. Lo sviluppo e l’applicazione di sonde per lo studio della dinamica e delle interazioni di singole particelle in cellule viventi è stato il filo conduttore delle sue ricerche attualmente dirette allo sviluppo di strategie innovative di drug delivery e diagnostica ultrasensibile.
 
Esperienze internazionali
La prima parte dell’attività scientifica di Fabio Beltram si è svolta interamente, per oltre un quinquennio, negli USA presso i Laboratori Bell della AT&T. Tornato in Italia ha mantenuto e allargato una fitta rete di collaborazioni internazionali che hanno portato allo svolgimento di numerosi progetti di ricerca europei e internazionali. Tra le istituzioni estere con cui ha intessuto alcuni dei rapporti più lunghi e strutturati: Università di Cambridge, Columbia University, Université Paris Diderot (dove è stato anche visiting professor), Università di Lund, il Walter Schottky Institut a Monaco, l’Università di Toronto. 
  
Altre attività, premi e riconoscimenti
Fabio Beltram è Fellow della American Physical Society, Senior Member della IEEE, Grande Ufficiale dell’Ordine della Repubblica Italiana. È stato Commissario straordinario della Domus Mazziniana e della Domus Galilaeana, per molti anni componente e quindi Coordinatore del comitato scientifico del Fondo Rotativo per le imprese innovative. Dal 2001 al 2004 è stato Direttore Nazionale della Sezione Semiconduttori e Isolanti dell’INFM e dal 2006 al 2013 Vice Presidente della Fondazione Toscana Life Sciences.
  
Esperienze di valutazione
L’attività di valutazione è stata una parte importante delle funzioni ricoperte da Fabio Beltram ed elencate più sopra. A queste si aggiungono le sue attività come componente, spesso nella veste di coordinatore, di consigli scientifici, nonché di diversi comitati ministeriali incaricati di selezionare figure di vertice di enti di respiro nazionale e internazionale. Numerose in particolare le occasioni in cui, dal FP6 in poi, è stato chiamato a far parte di comitati di valutazione o di indirizzo di iniziative europee nell’ambito della nanoscienza e nanotecnologia, e della fisica e scienza dei materiali. Fuori Europa ha svolto lavoro di valutazione e selezione negli USA e Canada. In quest’ultimo paese è stato parte dell’advisory group al Primo Ministro e del comitato incaricato della selezione e valutazione all’interno dell’iniziativa federale sui Centri di Eccellenza.

Situazione patrimoniale 2015